MOSTRA NEFERTARI

Nefertari luce d’Egitto
Mostra organizzata da The Getty Conservation Institute e Fondazione Memmo a Palazzo Rispoli, Roma

Riprodotta su nostro progetto di allestimento a:
Torino, Promotrice delle Belle Arti al parco del Valentino
Venezia, Museo Archeologico Nazionale in Piazza San Marco
Bari, Castello Normanno Svevo

L’elemento di maggiore impatto utilizzato per i materiali di comunicazione della mostra è l’immagine di Nefertari, ripresa dagli affreschi originali della tomba nella Valle delle Regine.

La scenografia della mostra che abbiamo realizzato a Torino e Bari è come un viaggio che permette al visitatore di scoprire gradualmente il mirabile mondo di Nefertari. All’inizio del percorso abbiamo allestito una tenda come quella di Ernesto Schiapparelli, l’archeologo che scoprì il sito nel 1904, con la sua macchina fotografica e i suoi documenti di studio. Per ricreare l’atmosfera della tomba, abbiamo trattato le pareti del percorso come se fossero carta di papiro, decorato con disegni originali egizi, oppure con tinteggiatura che riprende la materialità della pietra calcarea. L’impianto scenico fa apparire il mondo di Nefertari attraverso squarci, nicchie, aperture, fughe prospettiche e scale che alludono a luoghi che sono altrove. La successione di stanze e spazi mette in luce gli splendidi frammenti che ci parlano della vita e della bellezza della Regina.

La scenografia proposta per la mostra a Venezia è differente. Sono state create pareti nere che suggeriscono l'atmosfera buia della tomba, sulle quali, in alcuni punti vi sono vetrine illuminate che contengono gli splendidi oggetti antichi. Le vetrine riprendevano la materialità della pietra calcarea decorata con disegni originali della tomba della regina.
Locandina della mostra
Pieghevole
Progetto
Allestimanto
Allestimanto della tenda di Ernesto Schiapparelli
Particolare della ricostruzione fotografica della tomba di Nefertari
Ingresso mostra a Torino
Particolare dei lavori di preparazione
Sala di Ramesse II
Allestimento delle vetrine contenenti oggetti preziosi
Busto di Ramesse II,
sposo di Nefertari
Allestimento delle pareti come fossero papiro, decorato sulla sommità
Allestimento Allestimento delle pareti come fossero papiro, decorato sulla sommità
Sarcofagi
Vetrina con vasi canopi
Mostra a Bari
Vasi canopi
Vetrina con Pyramidion, elemento architettonico collocato sulla sommità delle piramidi
Plastico
Plastico della tomba e particolare delle pareti allestite come se fossero un papiro decorato
Nefertari sta per muovere la pedina sulla scacchiera del gioco senet: vincere significa superare gli ostacoli per l'aldilà
Allestimento per la Sfinge con testa di falco
Mostra a Venezia
Allestimento Statua Ramesse II
Mostra a Venezia
Allestimento per i busti di Ramesse II
Mostra a Venezia
Progetto
Progetto
Progetto
Falco con cartiglio di Ramesse II
Progetto
Statura del Falco con cartiglio di Ramesse II
Progetto
Allestimento delle vetrine illuminate
Mostra a Venezia
Progetto
Allestimentio e Progetto
Mostra a Venezia
Vetrina con vasi canopi
Progetto mostra a Venezia
Progetto per la sala Sandali di Nefertari
Allestimento sale dei Sandali di Nefertari
Castello Normanno-Svevo a Bari
Progetto ingresso mostra
Progetto allestimento per mostra a Bari
Nella tomba di Nefertari il sarcofago era posizionato tra 4 colonne dipinte
Allestimento mostra a Bari
Vetrina con Sfinge
Allestimento vetrina per collana
Catalogo
Invito
Pieghevole ed orologio

Pieghevole fustellato "Le stanze di Nefertari"
Torino Sette, inserto de La Stampa
I progettisti all'ingresso della mostra a Bari